Voucher per l’internazionalizzazione delle PMI 2017

Sei qui:/Voucher per l’internazionalizzazione delle PMI 2017

Voucher per l'internazionalizzazione delle PMI 2017

Contributo a fondo perduto per progetti di sostegno all’internazionalizzazione delle PMI, attraverso la fruizione di un Temporary Export Manager

Il nuovo bando per l’internazionalizzazione delle PMI prevede un voucher da €10.000,00 fino a € 30.000,00

Torna il voucher per sostenere i processi di internazionalizzazione delle PMI italiane. Nel mese di settembre il Ministero dello Sviluppo Economico ha definito le modalità operative e i termini per la richiesta e la concessione dei “Voucher per l’internazionalizzazione”, finalizzati a sostenere le PMI e le reti di imprese nella loro strategia di accesso e consolidamento nei mercati internazionali con 26 milioni di risorse stanziate, ai sensi del DM 17 luglio 2017.

La seconda edizione di questo importante strumento per l’internazionalizzazione delle PMI prevede alcune importanti novità:

– possono presentare la domanda anche le PMI costituite in forma di società di persone;
– a seconda delle esigenze dei beneficiari sono previsti contributi a fondo perduto di diversa entità;
– 6 milioni di euro sono destinati esclusivamente agli interventi finanziati per le regioni Campania, Puglia, Calabria, Sicilia e Basilicata.

Con il nuovo bando riapre anche il termine per la selezione delle società di temporary export manager interessate a fornire servizi di accompagnamento ai processi di internazionalizzazione alle PMI beneficiarie del voucher.

Beneficiari del voucher per l’internazionalizzazione

Possono presentare domanda di contributo le società di capitali di piccole e medie dimensioni – comprese le start-up innovative – anche riunite attraverso la sottoscrizione di un contratto di rete, operanti in tutti i settori di attività, ad eccezione della produzione primaria di prodotti agricoli.

Le imprese devono avere conseguito un importo dei ricavi delle vendite e delle prestazioni pari almeno a € 500.000,00 con riferimento all’ultimo esercizio contabile chiuso.

Il possesso di tale requisito non è richiesto per le start-up innovative.

Progetti ammissibili per il voucher per l’internazionalizzazione

I progetti prevedono la sottoscrizione di un contratto di consulenza con un Temporary Export Manager proveniente da società fornitrici accreditate presso il Ministero dello Sviluppo Economico.

Le attività oggetto di contributo riguardano:

  • Analisi e ricerche di mercato
  • Individuazione e acquisizione nuovi clienti
  • Assistenza Legale organizzativa contrattuale e fiscale

Intensità del contributo erogato con il voucher per l’internazionalizzazione

Le agevolazioni consistono in contributi a fondo perduto, concessi attraverso due diverse tipologie di voucher:

  1. Voucher “early stage”, di importo pari a €10.000,00 a fronte di un contratto di importo di almeno €13.000,00. Per le imprese già beneficiarie della prima edizione del voucher il contributo è ridotto a € 8.000,00;
  2. Voucher “advanced stage”, di importo pari a €15.000,00 a fronte di un contratto di importo di almeno €25.000,00.

Per i beneficiari di questo voucher è possibile incrementare l’importo del contributo con ulteriori €15.000,00, a fronte del raggiungimento dei seguenti obiettivi in termini di volumi di vendita all’estero:

  • l’incremento del volume d’affari derivante da operazioni verso Paesi esteri registrato nel corso del 2018 e fino al 31 marzo 2019 rispetto al volume d’affari derivante da operazioni verso Paesi esteri conseguiti nel 2017 deve essere almeno pari al 15%;
  • l’incidenza percentuale del volume d’affari derivante da operazioni verso Paesi esteri sul totale del volume d’affari nel corso del 2018 e fino al 31 marzo 2019 dev’essere almeno pari al 6%.

Presentazione della domanda per il voucher per l’internazionalizzazione

La domanda si presenta alla data di apertura dello sportello telematico, prevista a partire dalle ore 10.00 del 28 novembre 2017.

Cosa fa Mendelsohn per il voucher per l’internazionalizzazione

Gli esperti Mendelsohn svolgono le seguenti attività:

  • assistenza alla definizione del progetto oggetto del contributo richiesto;
  • verifica delle procedure e degli iter di valutazione della normativa di riferimento;
  • predisposizione della domanda di agevolazione e presentazione della stessa;
  • assistenza durante le fasi di approvazione della pratica e gestione dei rapporti con gli enti preposti alla sua valutazione;
  • assistenza per la rendicontazione finale fino all’erogazione del contributo.

Voucher per l'internazionalizzazione delle PMI
Avvia subito il percorso per l'accesso all'agevolazione

OK INIZIAMO

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LASCIATI ISPIRARE!

Per avere sempre a portata di mail informazioni utili per sviluppare e innovare la tua impresa iscriviti alla nostra Newsletter:

Iscrizione