Ancora disponibili i fondi TECNONIDI

TeamPrimo PianoLeave a Comment

Tecnonidi

Il bando TECNONIDI, dedicato ai progetti altamente innovativi da realizzarsi nella Regione Puglia, ha avuto grande successo, 60 imprese sono già state ammesse al finanziamento.

Sono ancora a disposizione 20 milioni di euro.

Questi dati sono stati resi noti da Cosimo Borraccino, assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia, lo scorso 17 settembre durante l’incontro “Innostartup – Le startup di Tecnonidi si raccontano”, tenutosi in occasione della 83^ Fiera del Levante.

Cos’è TECNONIDI

Possono presentare domanda le piccole imprese che abbiano sostenuto costi in ricerca e sviluppo almeno del 10% del totale dei costi di esercizio, in uno dei tre anni precedenti la concessione dell’aiuto, nonché Start-up innovative, regolarmente costituite e iscritte al Registro delle Imprese.

Le proposte devono essere riconducibili ad una delle Aree di Innovazione di seguito elencate:

  1. Manifattura sostenibile, in particolare:
    • Aerospazio
    • Beni strumentali
    • Trasporti
    • Altro manifatturiero (tessile, mobili, chimica, ecc.)
  2. Salute dell’uomo e dell’ambiente, nello specifico:
    • Agroalimentare
    • Ambiente
    • Energia sostenibile
    • Farmaceutico
    • Medicale e salute
  3. Comunità digitali, creative e inclusive:
    • Industria culturale
    • Innovazione sociale

Le spese ammissibili

Sono spese ammissibili:

  • Macchinari, impianti di produzione e attrezzature varie, arredi, automezzi commerciali;
  • Opere edili e assimilate (max 30% del totale investimenti);
  • Investimenti in software, trasferimento di tecnologie mediante acquisizione di licenze di sfruttamento o di conoscenze tecniche, le quali possono essere brevettate o non brevettate.

Mentre i costi di funzionamento, ammissibili al Bando TecnoNIDI, comprendono:

  • Personale dipendente;
  • Locazione di immobili e utenze varie;
  • Polizze assicurative;
  • Canoni di abbonamenti per l’accesso a banche dati, per servizi software, servizi “cloud”, servizi informativi, housing, registrazione di domini Internet, ma anche servizi di posizionamento sui motori di ricerca, acquisto di spazi per campagne di Web marketing, Keywords Advertising, Social, Brand Awareness and Reputation;
  • Servizi di personalizzazione siti Internet;
  • Consulenza in materia di innovazione;
  • Sostegno all’innovazione;
  • Consulenza per sistemi di gestione ambientale, certificazione di prodotto, responsabilità sociale;
  • Locazione e allestimento dello stand per la prima partecipazione ad una fiera specializzata.

L’intensità delle agevolazioni

L’importo complessivo del progetto dovrà essere compreso tra 25.000 e 350.000 Euro, di cui massimo 250.000,00 euro destinati ai costi di investimento e massimo 100.000,00 euro destinati ai costi di funzionamento.

  • Per l’Investimento copertura dell’80% delle spese per un importo non superiore a 200.000 euro, di cui:
    • 40% come contributo a fondo perduto;
    • 40% sotto forma di prestito rimborsabile;
  • Per il Funzionamento, contributo a fondo perduto pari all’80% delle spese, per un importo non superiore a 80.000 euro.

TECNONIDI Regione Puglia

Vuoi scoprire quali sono le possibilità per la tua impresa in ottica Industria 4.0? Hai già dei programmi di investimento e vuoi scoprire tutte le agevolazioni che puoi ottenere? Richiedi un contatto con gli esperti dell’Agenzia di Sviluppo Mendelsohn.

[/vc_column][/vc_column]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *