Natale 2017, turismo italiano in grande ascesa

TeamTURISMOLeave a Comment

Turismo, l’Italia è la prima destinazione europea per i turisti di lungo raggio

Il turismo italiano fa nuovamente centro. Secondo il monitoraggio ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo, durante le festività natalizie 2017, per il 51% dei tour operator stranieri intercettati, aumenta il trend delle vendite con destinazione Italia rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il 39,3% ha dichiarato che le vendite sono stabili e il 9,7% ha registrato una leggera flessione.

Natale 2017, turismo italiano in grande ascesa

Roma

In base ai dati elaborati da ENIT, a dicembre 2017 sale a doppia cifra il numero di passeggeri aerei stranieri verso l’Italia (+11% rispetto a dicembre 2016). Il dato riferito all’intero anno fa registrare un incremento del 3,7% sul 2016.

Per quanto riguarda le ricerche in rete, tra ottobre e novembre 2017 si registra un incremento del 12,42% in confronto allo stesso periodo del 2016, mettendo sotto la lente le keyword che fanno riferimento agli argomenti “turismo in Italia” e “turismo nelle principali città italiane”, digitate dai nostri principali bacini di origine dei flussi turistici.

Positive anche le prime stime sull’andamento del turismo organizzato verso l’Italia relativo a tutto il 2018 da parte della totalità dei mercati esteri analizzati.

Natale 2017, turismo italiano in grande ascesa

Cinque Terre

Occorre calibrare un’offerta sempre più incisiva per il turismo, che sfrutti sia i canali tradizionali sia l’online, in crescita esponenziale

“Come emerge dai dati – ha dichiarato Giovanni Bastianelli, direttore esecutivo Enit – si prospetta un quadro nettamente positivo che denota sia una crescita dei mercati consolidati (per esempio Francia, Germania, UK, USA) che, soprattutto, dei Paesi di lungo raggio, come Australia, Giappone, Brasile. A questo punto occorre mettere a sistema il patrimonio informativo di ENIT, per calibrare un’offerta sempre più incisiva, che sfrutti sia i canali tradizionali sia l’online, in crescita esponenziale. La leva della commercializzazione rivestirà una posizione sempre più strategica all’interno del settore turismo in Italia”.

Il turismo è un grande volano dell’economia: già oggi rappresenta l’11% del Pil e il 12% dell’occupazione

Tra le motivazioni dell’incremento generalizzato vengono segnalati nuovi collegamenti aerei con l’Italia e/o il rafforzamento delle tratte già esistenti.

Ma queste sono solo alcune delle ragioni che hanno determinato questa crescita delle vendite del turismo del Belpaese.

Natale 2017, turismo italiano in grande ascesa

Polignano a Mare

Con Matera 2019 ottime prospettive per Basilicata, Puglia e Campania

Questa crescita, dice Bastianelli, «significa che abbiamo un brand e una reputazione straordinaria con attrattori straordinari ». E riguardo alle ragioni per cui si sceglie l’Italia, con particolare riferimento ai tedeschi, che sono i turisti più numerosi, un vero zoccolo duro delle presenze straniere nel nostro paese, Bastianelli precisa che è «vincente la tipologia differente di offerta: cercano ormai i borghi e le aree interne e poi cercano il cibo che sposato alla tradizione ci rende vincenti». Il direttore sottolinea inoltre che gli spazi di crescita sono grandi: «dobbiamo insistere per promuovere questo tipo di Italia, sapendo che possiamo ancora crescere spingendo, ad esempio, a scoprire il Sud che troverà in Matera 2019 un favoloso rilancio per la Basilicata, la Puglia e la Campania».

Link per prelevare il Monitoraggio completo

Vuoi maggiori informazioni sulle misure per hotel ed operatori del turismo? Leggi l’articolo nel Blog dell’Agenzia di Sviluppo Mendelsohn.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *