Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS) e PMI

Sei qui:/Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS) e PMI

Per gestire le risorse messe in campo con il piano di investimenti europeo (Piano Juncker) finalizzato a creare posti di lavoro e a sostenere la crescita economica, l’Unione europea ha creato uno strumento ad hoc chiamato Fondo europeo per gli investimenti strategici (Feis o Efsi l’acronimo in inglese), che è gestito dalla Bei.

Per scoprire come funziona, come può aiutare le PMI Italiane, scoprire cosa è stato fatto finora e le prospettive di questo strumento nel nuovo anno presentiamo un video Euronews pubblicato sull’argomento.

Recentemente, nello scorso mese di dicembre, Fondo europeo per gli investimenti (FEI, gruppo BEI), Cassa Depositi e Prestiti (CDP) e SACE (gruppo CDP) hanno firmato due accordi di garanzia InnovFin e COSME per fornire 1 miliardo di euro a sostegno delle PMI italiane.

InnovFin
Consentirà al gruppo CDP di fornire nei prossimi 2 anni garanzie sui prestiti bancari a imprese innovative, con il sostegno di una controgaranzia fornita dal FEI a valere sugli stanziamenti per Orizzonte 2020, il programma quadro dell’UE per la ricerca e l’innovazione.
Questa operazione dovrebbe generare un portafoglio di prestiti fino a 600 milioni di EUR a favore di oltre 300 imprese nei prossimi 2 anni.

COSME
Fornirà a CDP e SACE una controgaranzia che consentirà al gruppo di aumentare i volumi garantiti, sostenendo le PMI scarsamente servite in Italia dal punto di vista finanziario.
L’operazione dovrebbe generare un portafoglio di prestiti fino a 400 milioni di euro per oltre 500 imprese.

Commentando l’operazione, il direttore esecutivo del FEI, Pier Luigi Gilibert, ha dichiarato: “Sono lieto di firmare questi accordi di garanzia InnovFin e COSME in Italia, combinando due programmi di punta dell’UE che beneficeranno del sostegno della garanzia del FEIS. Ritengo che questi nuovi accordi possano integrare efficacemente le attività di CDP e SACE a vantaggio di un numero molto maggiore di PMI in Italia. Questa è un’altra pietra miliare nella nostra cooperazione con CDP e SACE”.

Questi accordi danno vita alla prima operazione congiunta InnovFin e COSME attuata con il sostegno del FEIS in Italia, e rispecchiano l’impegno del gruppo BEI nei confronti delle richieste degli Stati membri, della Commissione europea e del Parlamento europeo di avviare rapidamente iniziative concrete nell’ambito del FEIS, accelerando le operazioni di prestito e di garanzia in grado di stimolare la crescita e l’occupazione nell’UE.

“Sono abbastanza ottimista che l’effetto moltiplicatore per arrivare ai 315 miliardi previsti del Piano Juncker sarà raggiunto” dopo i “50 miliardi già mobilitati da aprile 2015”, pari al 16%. Lo ha assicurato proprio in questi giorni Werner Hoyer, presidente della Bei, in occasione della presentazione dei risultati del gruppo per il 2015. E’ stato raggiunto un altro record di prestiti effettuati, pari per l’anno appena terminato a 84,5 miliardi. Di questi, 77,5 miliardi sono in capo alla Bei, mentre gli altri 7 al Fei. Questi prestiti sono andati per la realizzazione di 42 progetti Bei, di cui quasi la metà su clima e ambiente, e 84 operazioni Fei a vantaggio di 81mila PMI, coprendo complessivamente 22 paesi su 28 tra cui l’Italia (per un totale di 1,33 miliardi con investimenti per 7 miliardi).

di | 2017-09-18T14:26:41+00:00 15 gennaio 2016|Categories: FINANZA DI IMPRESA|Tags: , , , |0 Commenti

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LASCIATI ISPIRARE!

Per avere sempre a portata di mail informazioni utili per sviluppare e innovare la tua impresa iscriviti alla nostra Newsletter:

Iscrizione