Fabbrica Intelligente e Agrifood per Horizon 2020

RedazioneNEWS, RICERCA E SVILUPPOLeave a Comment

Fabbrica Intelligente e Agrifood

Il 22 gennaio la scadenza per la procedura a sportello del bando R&S “Fabbrica intelligente e Agrifood”

Dal 22 gennaio 2019 le imprese potranno presentare le proposte progettuali per la realizzazione di attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale nell’Ambito Fabbrica Intelligente e Agrifood, d’importo compreso tra 800.000 e 5 milioni di euro.

Con Decreto Direttoriale il MISE ha dato le ultime indicazioni relativamente al nuovo intervento agevolativo R&S per le attività di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale finalizzate alla realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi nei settori Fabbrica Intelligente e Agrifood, all’interno della Strategia Nazionale Fabbrica Intellligente e Agrifood.

Soggetti ammissibili

Uno degli obiettivi dell’intervento è lo sviluppo di collaborazioni tra Imprese, Centri di Ricerca e Organismi di Ricerca. Potranno partecipare al Bando:

  • Le imprese di qualunque dimensione (piccole, medie, grandi), anche agroindustriali, e agricole (solo per progetti nel settore Agrifood), in forma singola o in aggregazione;
  • I centri di ricerca;
  • Gli organismi di ricerca.

I progetti possono essere svolti nelle Regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) e di quelle in transizione (Abruzzo, Molise e Sardegna); possono partecipare anche le imprese del nord Italia, fino ad una quota del 35% del progetto.

Le imprese devono disporre, alla data di presentazione della domanda, di almeno due bilanci approvati. Per partecipare a questo bando, è necessario che i bilanci presentino gli indicatori richiesti dalla normativa.

I progetti congiunti devono essere realizzati mediante il ricorso al contratto di rete, il consorzio, l’accordo di partenariato o altre forme di contrattuali di collaborazione.

Progetti ammissibili per Fabbrica Intelligente e Agrifood

I progetti ammissibili alle agevolazioni devono prevedere la realizzazione di attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale, strettamente connesse tra loro in relazione all’obiettivo previsto dal progetto.

I progetti R&S devono essere finalizzati alla realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento di prodotti, processi o servizi esistenti, tramite lo sviluppo delle tecnologie abilitanti fondamentali (KETs) coerenti con la Strategia nazionale di specializzazione intelligente che accomunano Fabbrica Intelligente e Agrifood:

  • Tecnologie dell’informazione e della Comunicazione;
  • Nanotecnologie
  • Biotecnologie;
  • Fabbricazione e trasformazione avanzate;
  • Spazio;
  • Materiali avanzati.

Le Tecnologie Abilitanti Fondamentali devono presentare adeguate ricadute nell’ambito delle traiettorie tecnologiche relative alle due grandi aree nazionali di riferimento, individuate all’interno del Programma Horizon 2020.

Questi interventi di innovazione di R&S possono essere realizzati in tutte le regioni italiane, nessuna esclusa e devono avere una durata non superiore a 36 mesi.

FABBRICA INTELLIGENTE E AGRIFOOD

Lo sapevi? I fondi della Procedura Negoziale (27 Novembre) sono andati esauriti in 8 ore!

Spese e costi ammissibili

  • Personale dipendente o in rapporto di collaborazione o titolare di assegno di ricerca
  • Strumenti e attrezzature di nuova fabbricazione, nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto di ricerca e sviluppo
  • Servizi di consulenza, inclusa l’acquisizione e l’ottenimento in licenza dei risultati di ricerca, dei brevetti e del know-how
  • Spese generali, calcolate in misura forfettaria del 25% dei costi diretti
  • Materiali utilizzati per lo svolgimento del progetto

Le Agevolazioni

Le agevolazioni sono erogate nella forma mista di contributo a fondo perduto e di finanziamento agevolato.

Contributo a Fondo perduto

Il contributo a fondo perduto per le attività di Ricerca Industriale è pari a:

  • 60% per le Piccole Imprese
  • 50% per le Medie Imprese
  • 40% per le Grandi Imprese
  • 47% per gli Organismi di Ricerca.

Per le attività di Sviluppo Sperimentale le percentuali sono:

  • 35% per le Piccole Imprese
  • 25% per le Medie Imprese
  • 15% per le Grandi Imprese
  • 22% per gli Organismi di Ricerca.

Per i progetti realizzati in forma congiunta, che coinvolgono almeno una PMI e ciascuno dei soggetti proponenti non sostenga da solo più del 70% dei costi complessivi, è prevista una maggiorazione del 10% del contributo a fondo perduto.

Finanziamento a tasso Agevolato

In ogni caso verrà erogato un finanziamento agevolato a tasso zero pari al 20% dei costi totali ammissibili della durata massima di 8 anni, oltre un periodo di preammortamento fino all’ultimazione del progetto.

Per gli Organismi di Ricerca il finanziamento è sostituito da un contributo aggiuntivo a fondo perduto del 3%.

Quando presentare la domanda

E’ possibile presentare domanda telematicamente a partire dalle ore 10.00 del  22 gennaio 2019.

Valuta il mio progetto

L’Agenzia di Sviluppo MENDELSOHN presenta le domande di accesso alle agevolazioni alle 10.00 del 22 gennaio 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *