Contratti di sviluppo, altri 300 milioni per il Sud

Sei qui:/Contratti di sviluppo, altri 300 milioni per il Sud

Contratti Sviluppo, altri 300 milioni per il Sud

Il Ministero dello Sviluppo Economico, con il decreto del 29 luglio 2015, di imminente pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, assegna altri 300 milioni allo strumento agevolativo dei Contratti di sviluppo per le regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. In questo modo i fondi disponibili per i Contratti di Sviluppo salgono a 550 milioni e nello stesso decreto è previsto che l’attuale dotazione possa essere ulteriormente aumentata ed integrata in funzione dell’effettivo fabbisogno espresso dalle imprese.

Lo strumento del Contratto di sviluppo si conferma, quindi, come lo strumento principale per finanziare progetti di investimento di grande importo e i cosiddetti progetti di rete nelle aree industria, agroalimentare, tutela ambientale e turismo.

I Contratti di sviluppo possono prevedere anche la realizzazione di opere infrastrutturali, materiali e immateriali, funzionali alle finalità dei programmi di sviluppo stessi. Gli oneri relativi alle suddette opere, compresi quelli di progettazione, sono integralmente a carico delle risorse pubbliche.

Consigliamo di consultare la nostra Scheda di sintesi sui Contratti di sviluppo per maggiori informazioni su:

  • Chi può richiedere l’agevolazione
  • I territori eleggibili
  • Programmi di investimento ammissibili
  • Spese ammissibili
  • Agevolazioni previste e come si ricevono
  • Garanzie richieste

Scopri subito se puoi accedere a questa opportunità

OK INIZIAMO!
OK INIZIAMO!

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LASCIATI ISPIRARE!

Per avere sempre a portata di mail informazioni utili per sviluppare e innovare la tua impresa iscriviti alla nostra Newsletter:

Iscrizione