Ue, ok a nuovo quadro per aiuti di Stato: autorizzati fino a 400 mila euro ad azienda

Home / News / Incentivi / Ue, ok a nuovo quadro per aiuti di Stato: autorizzati fino a 400 mila euro ad azienda

La Commissione europea ha adottato delle misure per consentire agli stati membri di utilizzare la flessibilità prevista dalle norme sugli aiuti di Stato per offrire un adeguato sostegno all’economia. Il nuovo quadro consentirà di garantire che sufficiente liquidità rimanga disponibile per le imprese; e compensare le imprese per i costi aggiuntivi sostenuti a causa dei prezzi eccezionalmente elevati di gas ed elettricità.
Il nuovo quadro prevede tre tipi di aiuti: sostegno diretto limitato; sostegno alla liquidità sottoforma di garanzie statali e prestiti agevolati e aiuti per compensare l’aumento dei prezzi dell’energia.

Nel dettaglio, gli aiuti diretti possono arrivare a 35 mila euro per le imprese dell’agricoltura, della pesca e dell’acquacoltura e fino a 400 mila euro per le imprese attive in tutti gli altri settori. Per sostenere la liquidità gli stati membri potranno fornire garanzie statali agevolate per garantire che le banche continuino a fornire prestiti a tutte le imprese; e prestiti pubblici e privati a tasso agevolato. Con gli aiuti per compensare i prezzi elevati dell’energia gli Stati membri potranno compensare parzialmente le imprese, in particolare quelle energivore, per i costi aggiuntivi dovuti agli eccezionali aumenti dei prezzi del gas e dell’elettricità.

Il sostegno può essere concesso in qualsiasi forma, comprese le sovvenzioni dirette. L’aiuto complessivo per beneficiario non può superare il 30% dei costi ammissibili, fino a un massimo di 2 milioni di euro in un dato momento. Quando l’impresa subisce perdite operative, possono essere necessari ulteriori aiuti per garantire la continuazione di un’attività economica. A tal fine, gli stati membri possono concedere aiuti eccedenti tali massimali, fino a 25 milioni di euro per i consumatori ad alta intensità energetica e fino a 50 milioni di euro per le imprese attive in settori specifici, come la produzione di alluminio e altri metalli, fibre di vetro, fertilizzante o idrogeno e molti prodotti chimici di base.

Pubblicato in:

Contatta gli esperti dell’ Agenzia di Sviluppo MENDELSOHN !
i campi contrassegnati con * sono obbligatori.

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.