Industria sostenibile ed agenda digitale, bando grandi progetti R&S

RedazioneINNOVAZIONE, Innovazione - Primo Piano, Primo PianoLeave a Comment

Industria sostenibile ed agenda digitale, bando grandi progetti R&S

Industria sostenibile ed agenda digitale, bando grandi progetti R&S

Capitali per progetti di ricerca, sviluppo e innovazione di importanza strategica per il sistema produttivo italiano

Il bando è dedicato ai progetti di ricerca e sviluppo singoli o in aggregazione in contratto di rete fino a 40 milioni di euro. Possono partecipare le aziende di tutta Italia. Le domande si possono presentare dall’8 gennaio 2018

Copertura finanziaria del 100% dei costi di un progetto di ricerca sviluppo e innovazione (cumulabile con il credito di imposta alla ricerca fino ad un massimo del 100% dei costi)

PROGETTI AMMISSIBILI

Possono accedere alle agevolazioni progetti che devono prevedere la realizzazione di attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale per nuovi prodotti, processi o servizi, o notevole miglioramento di quelli esistenti, tramite lo sviluppo:

  • delle tecnologie abilitanti fondamentali (KETs) per il bando sull’industria sostenibile
  • delle tecnologie abilitanti dell’informazione e della comunicazione elettroniche (ICT) per il bando sull’agenda digitale

Le tematiche e i settori devono essere direttamente riconducibili alle aree individuate dalla Strategia Nazionale.

TEMATICHE RILEVANTI E SETTORI APPLICATIVI

Industria Sostenibile. Tematiche rilevanti

  • Processi e impianti industriali
  • Trasporti su superficie e su via d’acqua
  • Aerospazio
  • TLC
  • Tecnologie energetiche
  • Costruzioni eco-sostenibili
  • Tecnologie ambientali

Agenda Digitale. Settori applicativi

  • Salute e assistenza
  • Cultura e turismo
  • Mobilità e trasporti
  • Energia e ambiente
  • Monitoraggio e sicurezza del territorio
  • Modernizzazione della PA
  • Telecomunicazioni
  • Fabbrica intelligente

SOGGETTI BENEFICIARI

La domanda può essere presentata dalle imprese che esercitano:

  • attività industriale diretta alla produzione di beni o di servizi
  • attività agro-industriali
  • attività ausiliarie delle precedenti
  • attività di ricerca (Centri di ricerca con personalità giuridica)

Questi soggetti possono presentare anche progetti congiuntamente tra loro, nel numero massimo di 5 soggetti. In tal caso è necessario stipulare un contratto di rete o un’altra forma contrattuale di collaborazione (consorzio, accordo di partenariato, ecc).

I PROGETTI

I progetti devono avere una durata non superiore a 36 mesi. Costi e spese devono essere superiori a 5 milioni e fino a 40 milioni di euro. In caso di presentazione del progetto congiuntamente da parte di più soggetti, ciascun partecipante deve concorrere con una quota non inferiore a 3 milioni di euro.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili si riferiscono a:

  • personale dipendente del soggetto proponente o in rapporto di collaborazione o titolare di specifico assegno di ricerca;
  • strumenti e attrezzature di nuova fabbricazione;
  • servizi di consulenza, inclusa l’acquisizione o l’ottenimento in licenza dei risultati di ricerca, dei brevetti e del know-how;
  • spese generali, calcolate su base forfettaria e comunque non oltre il 50% delle spese per il personale.

LE AGEVOLAZIONI

Finanziamento agevolato. È concedibile, in presenza di un finanziamento bancario ordinario associato erogato da una banca finanziatrice, nelle seguenti misure:

  • minimo 50% – massimo 70% per le imprese di piccola e media dimensione
  • minimo 50% – massimo 60% per le imprese di grande dimensione

La durata dei finanziamenti (quello ordinario e quello agevolato insieme) è compresa tra un minimo di 4 anni e un massimo di 11 anni, compreso un periodo di preammortamento (per il solo finanziamento agevolato) pari al massimo a 3 anni. In ogni caso la durata massima del periodo di ammortamento non può essere superiore a 8 anni. Il tasso di interesse è pari allo 0,80% sull’agevolato.

A tale finanziamento si aggiunge sempre un contributo a fondo perduto pari al 20% delle spese ammissibili.

La copertura finanziaria può arrivare pertanto al 100%.

Le agevolazioni (contributo a fondo perduto + contributo sugli interessi) sono cumulabili con il credito di imposta ricerca e sviluppo (50% dei costi ammissibili).

Le domande possono essere presentate a partire dall’8 gennaio 2018 e fino all’esaurimento delle risorse.

Le risorse messe a disposizione sono:

  • 350 milioni sulla dotazione FRI (Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e gli investimenti in ricerca) per per la concessione del finanziamento agevolato;
  • 100 milioni sulla dotazione FCS (Fondo per la crescita sostenibile) per la concessione del contributo a fondo perduto.
[fusion_builder_container hundred_percent=”yes” overflow=”visible”][fusion_builder_row][fusion_builder_column type=”1_1″ background_position=”left top” background_color=”” border_size=”” border_color=”” border_style=”solid” spacing=”yes” background_image=”” background_repeat=”no-repeat” padding=”” margin_top=”0px” margin_bottom=”0px” class=”” id=”” animation_type=”” animation_speed=”0.3″ animation_direction=”left” hide_on_mobile=”no” center_content=”no” min_height=”none”][fusion_tagline_box backgroundcolor=”” shadow=”yes” shadowopacity=”0.5″ border=”1px” bordercolor=”” highlightposition=”top” content_alignment=”center” link=”https://www.mendelsohn.it/registrazione” linktarget=”_self” modal=”” button_size=”” button_shape=”” button_type=”” buttoncolor=”” button=”OK INIZIAMO” title=”Richiedi una prima valutazione del progetto da candidare, avvia subito il percorso per accedere alle agevolazioni” description=”” margin_top=”” margin_bottom=”20px” animation_type=”bounce” animation_direction=”up” animation_speed=”0.1″ class=”” id=””][/fusion_tagline_box][/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *