Il Sud torna a Piazza Affari

TeamFINANZA DI IMPRESA, NEWSLeave a Comment

Borsa italiana

Con una mini-ondata di quotazioni su Aim, il listino delle piccole imprese, il Sud torna a Piazza Affari e conferma un nuovo trend nazionale portato avanti dai Pir, programmi individuali di risparmio introdotti dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Arrivare in Borsa e aprirsi a nuovi investitori

Borsa italiana conferma che sono circa dieci le aziende del Sud che stanno agendo in tal senso, demandando a consulenti del settore mandati esplorativi per verificare la fattibilità e la presenza dei requisiti per giungere in Borsa.

Due aziende campane, la Svas Biosana di Somma Vesuviana e la Sciucker di Avellino e una pugliese, la Gts di Bari, stanno compiendo le ulteriori mosse per raggiungere il traguardo della Borsa già quest’anno. Il loro arrivo si prevede per l’estate prossima, al massimo in autunno.

Queste tre aziende hanno deciso di quotarsi collocando la quota di minoranza del capitale sociale pari al trenta-quaranta in termini percentuali, scelta fatta per continuare ad esercitare il controllo dell’azienda pur aprendosi ai nuovi investitori.

Momento propizio per il Mezzogiorno

Il momento risulta essere propizio, riporta Fabio Brigante, responsabile del mercato delle piccole e medie imprese di Borsa Italiana, sia per l’imminente arrivo del credito d’imposta che consente di dimezzare i costi della quotazione sia per la liquidità generata dai Pir.

Superare il gap tra il sistema produttivo del Mezzogiorno e quello borsistico

Sono ben 68 le imprese del Mezzogiorno che fanno parte del Progetto Elite di Borsa Italiana che annovera seicento eccellenze italiane ed europee. Altre imprese meridionali, come Tecnam, Fratelli Damiano, Irritec e Svas Biosana, hanno partecipato al programma Basket Bond di Elite sottoscritto dalla Banca europea degli investimenti e dalla Cassa depositi e prestiti.

Sfruttando questo momento propizio occorre superare il gap tra il sistema produttivo del Mezzogiorno e quello borsistico, escludendo la Sardegna che vede tre aziende quotate (La Doria, Exprivia, Autostrade Meridionali).

Maggiori informazioni ed assistenza

Vuoi maggiori informazioni e assistenza sul tema trattato in questo articolo? Contatta gli esperti dell’Agenzia di Sviluppo MENDELSOHN: compila il modulo on line.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *